Police on my back

Tra la Bosnia e la Croazia, da Bihac a Velika Kladusa, sono bloccati circa 8mila migranti che provengono da zone di guerra come Siria, Afghanistan, Iraq, Pakistan. Tutti cercano di sfuggire per raggiungere l’Europa con la speranza di costruirsi un futuro migliore. Attraversare il confine, quello che loro chiamano “The Game”, è tutt’altro che un gioco: le condizioni climatiche sono aspre perché la zona è circondata da montagne innevate e da campi minati, residui della guerra balcanica e il cammino verso l’Italia è lungo dai 10 ai 15 giorni a piedi, e spesso viene fatto senza cibo e acqua. La cosa più difficile non sono però le condizioni climatiche: la vera impresa è superare la polizia croata e sopravvivere ad essa nel caso in cui si finisse nelle loro mani. Guarda l’intero reportage: Police on my back