Le barricate

Davanti alla barricata un ragazzo con il volto coperto dal passamontagna ferma le macchine. Alle sue spalle Alexander, armato di kalashnikov con il colpo in canna, controlla dentro l’abitacolo: «I sabotatori sono arrivati a Kiev mesi fa affittando anonimi appartamenti in attesa dell’attacco. Ogni notte gli diamo la caccia» sostiene Alexander Yurcenko, parlamentare di Kiev anche lui sulle barricate. I giovani della resistenza di quartiere arrivano con nuovi copertoni e cubi di cemento per rinforzare la triplice barriera.

Clicca QUI per il reportage completo