La lotta kushti sotto il mirini dei talebani

Gli Occhi della Guerra sono andati in Pakistan per scoprire un’antica arte sportiva diffusa in India, Pakistan e Bangladesh. E’ La lotta kushti: chiamata anche wrestling indiano, questa antica disciplina è una commistione di sport, lotta, arte, religiosità e credenze. Tra amore del corpo e rispetto dell’avversario (sono vietati calci e pugni), questa disciplina è anche un’allegoria della cultura dell’incontro. Ed è proprio per questo la lotta kutshti è nel mirino dei talebani pakistani perché i lottatori sono quasi nudi e questo, secondo gli estremisti, va contro i principi dell’Islam. Per questo gli incontri avvengono alla presenza della polizia che vigila sull’incolumità degli sportivi e del pubblico. Montaggio di Roberto Di Matteo (Bobomatto)