Kiev cambia tattica e la controffensiva avanza

Dopo la battuta d’arresto nella controffensiva dovuta all’efficacia della macchina di difesa impostata dalla Russia, Kiev modifica la propria strategia e riesce a sfondare il fronte e a degradare le forze nemiche in più punti. A livello tattico questi cambiamenti sono molto significativi, a maggior ragione viste le difficoltà in cui versa l’esercito russo in termini di effettivi (non vi è più rotazione al fronte) e di problemi industriali (legati alla mancanza di componenti e personale qualificato) – e potrebbero rappresentare una svolta fondamentale nel conflitto.