Il missile russo Iskander, la spada di Damocle sulla Nato

Il sistema Iskander M , o 9K720 (SS-26 “Stone” in codice Nato), è un missile balistico mobile a corto raggio. Esportato in Armenia e Algeria, Iskander M, insieme ai sistemi S-300, 400 e Bastion fa parte delle “bolle difensive” della Russia. Mosca ha schierato in via definitiva l’Iskander M nell’enclave sul Baltico di Kalinigrad a ottobre del 2016 e ha dispiegato almeno due Tel in Siria a gennaio del 2017.