Chernobyl: il fallout

Mentre il mondo è impegnato nell’emergenza Coronavirus nella zona di esclusione di Chernobyl il 4 aprile un incendio di origine dolosa si diffonde velocemente diventando uno dei più grandi di sempre. Più di 400 pompieri lottano per 10 giorni per domare le fiamme lavorando in condizioni estreme. spesso senza protezioni adeguate. inalando continuamente, particelle radioattive.
L’incendio ha distrutto per sempre molti siti culturali e turistici della zona come il campo estivo Emerald, dando un serio colpo al turismo in questa zona, già messo a dura prova dalle restrizioni imposte dal Covid-19. Il fuoco ha lambito la centrale nucleare e il vicino sito di smaltimento dei rifiuti radioattivi. Fosse arrivato lì ci sarebbe stata un’altra Chernobyl.

Leggi il reportage completo QUI