Terrorismo, deforestazione, epidemie: un solo luogo, molte sfide
ECCO DOVE VOGLIAMO ANDARE

È probabilmente uno dei primi video rilasciati dallo Stato islamico in cui viene immortalato un anziano attentatore sucida. Abu Taybah al-Ansari, secondo quanto si evince dal video pubblicato poche ore fa, avrebbe diretto il suo mezzo carico di esplosivo contro una base della Coalizione ad Anbar, nell’Iraq occidentale.

L’uomo, poco prima di farsi esplodere, consegna le ultime volontà alla telecamera. Poi viene accompagnato verso il fuoristrada, imbottito di esplosivo. L’anziano fa chiaramente fatica ad entrare nel mezzo, protetto da alcune lastre di metallo per il suo viaggio senza ritorno. Il video si conclude con l’esplosione del mezzo, probabilmente comandata in remoto.Storicamente, l’utilizzo di bambini ed anziani in combattimento è stato spesso interpretato come un ultimo segnale di disperazione, così come avvenuto nella Germania nazista nelle fasi finali della seconda guerra mondiale. Differente, invece, l’approccio dello Stato islamico che impiega bambini ed anziani per motivi di propaganda. Strumenti, quindi, integrati come nuova arma nella macchina da guerra dei terroristi.

Qual è il crocevia del mondo di domani?
È lì che vogliamo portarvi