Per la prima volta è Isis a diffondere la notizia: Omar al Shishani, Omar il Ceceno, è stato ucciso.La conferma del sedicente Stato islamico è importante perché Shishani è stato dichiarato morto durante i raid a guida Usa in più occasione. L’ultima, lo scorso 8 marzo.Secondo quanto si può sapere fino ad ora – poco in realtà – Omar sarebbe morto a Shirqat, 100 chilometri da Mosul, la roccaforte del sedicente Stato islamico,  mentre cercava di fermare l’avanzata delle forze irachene. Non si sa ancora come sia morto il ministro della guerra di Isis, questa infatti era la carica di Shishani. Certo è che questa rappresenta una dura perdita per il sedicente Stato islamico.Secondo fonti americane, Omar era uno dei più importanti strateghi di Isis. Ogni volta che il Califfo Abu Bakr Al Baghdadi voleva compiere un’azione militare si consultava con Shishani. Ora non potrà più farlo. Isis è rimasto senza il suo ministro della guerra.

Nel campo comunista di Goli Otok
SOSTIENI IL REPORTAGE