Guerra in Yemen

La guerra nello Yemen inizia nel marzo 2015, quando l’Arabia Saudita scende in campo contro gli Houti filo iraniani e sciiti, al fianco del governo di Hadi. Quest’ultimo è il successore di Saleh, presidente deposto nel 2012 a seguito del degenerare delle manifestazioni inerenti il contesto della primavera araba. A partire dal 2014 la milizia Houti avanza nel nord del paese e conquista Sana’a.

È da allora che i sauditi pressano per un ripristino della situazione antecedente, arrivando quindi alla decisione di intraprendere una guerra nello Yemen. Ancora oggi la situazione è in stallo: gli Houti controllano Sana’a, mentre Hadi governa provvisoriamente dal sud del paese. La confusione, il blocco navale saudita ed i raid della coalizione a guida saudita, che comprende anche gli Emirati, genera una delle più gravi crisi umanitarie degli ultimi anni.

ARTICOLI






CARICA ALTRO