Caschi bianchi

Con il termine “caschi bianchi” si indica il gruppo di protezione civile siriana nata a seguito dello scoppio della guerra civile nel paese asiatico. La denominazione proviene per l’appunto dal fatto che, nelle immagini e nei video girati nei luoghi dove operano, essi appaiono sempre con elmetti bianchi. Il gruppo è stato fondato nel 2013, da allora opera all’interno delle zone fuori dal controllo dell’esercito siriano, ad eccezione di quelle in mano all’Isis. Questo crea non poche contraddizioni. Da più parti infatti arrivano accuse circa la partecipazione, all’interno dei caschi bianchi, di uomini legati ai gruppi terroristici operanti in Siria. Osannati come “volto buono” della rivolta siriana in occidente, accusati di complicità con le sigle jihadiste in Siria e non solo, di certo i caschi bianchi non sono mai apparsi come imparziali avendo spesso disconosciuto l’autorità del governo di Assad nelle loro azioni e nei loro comunicati.

ARTICOLI






CARICA ALTRO