Diventa fotoreporter IMPARA DAI PROFESSIONISTI

Un cerotto a coprire una misteriosa macchia scura, posizionata esattamente dietro la nuca. Kim Jong Un è apparso così nelle immagini pubbliche diffuse dalla Korean Central Television (KCTV) in occasione di due appuntamenti pubblici. Il primo: un incontro militare tenutosi dal 24 al 27 luglio, durante il quale il presidentissimo aveva riunito comandanti e ufficiali dell’esercito per criticare le esercitazioni congiunte tra Stati Uniti e Corea del Sud. Il secondo: una conferenza sui veterani della Guerra di Corea, con eventi correlati andati in scena dal 27 al 29 luglio.

Come hanno fatto notare gli esperti del sito NkNews, il leader della Corea del Nord mostrava una strana macchia sulla nuca, in alcuni filmati coperta da una benda. L’origine della grande macchia, o, secondo alcuni, un livido verde scuro, è ancora sconosciuta. Impossibile fare diagnosi o azzardare ipotesi usando solo le immagini, affermano gli analisti. Certo è che, le ultime riprese televisive che hanno immortalato Kim, ritratto sia in occasione di una precedente apparizione pubblica presso una riunione del Politburo (29 giugno), che in un appuntamento con alcuni musicisti (11 luglio), non mostravano tracce di segni, macchie o cerotti. È pur vero che nell’ultimo incontro gli obiettivi di cameramen e fotografi non hanno mai ritratto il retro della nuca di Kim.

La macchia di Kim

La misteriosa macchia sulla nuca di Kim riapre il quesito sulla salute del leader nordcoreano. Quel segno, è per caso da ricollegare a una malattia oppure a un’operazione chirurgica? Certo è che, unendo i punti, la salute di Kim Jong Un è stato un tema ampiamente dibattuto. Prima la perdita di peso del presidente, riapparso più magro del solito e con il cinturno dell’orologio più stretto rispetto al passato; poi le affermazioni di un anonimo cittadino di Pyongyang alla tv di Stato secondo il quale la popolazione del Paese sarebbe preoccupata per la condizione “emaciata” del loro massimo rappresentante.

Bisogna tuttavia sottolineare un particolare relativo al maggio 2020 quando, dopo una lunga assenza, Kim era tornato a farsi vedere in pubblico con una macchia scura sul braccio. A detta di alcuni medici, quella specie di livido sarebbe stato correlato a ipotetici problemi cardiaci. Il segno sarebbe visibile ancora oggi, seppur sbiaditosi nel tempo. Come se non bastasse, il leader aveva un dito apparentemente contuso, o forse fracassato, durante la citata riunione del Politburo andata in scena nel giugno 2021.

In precedenza, ricordiamo una fasciatura intorno a un dito nel giugno 2019 e un’altra fasciatura al polso sinistro nel novembre 2015. Nel 2014, invece, dopo ben 40 giorni di assenza dalle attività pubbliche, Kim Jong Un si era fatto vivo zoppicando e usando un bastone da passeggio. Un documentario della tv aveva quindi affermato che “non si era sentito bene” durante la sua assenza.

La salute del leader: un rebus irrisolvibile

Premessa: con la salute di Kim Jong Un non si scherza. Almeno, non in Corea del Nord. Questo per ribadire che le vere condizioni sanitarie del leader sono e restano segrete, ben lontane da occhi indiscreti. Gli esperti non possono far altro che unire punti o avanzare ipotesi in base a indizi o segnali, come la comparsa di una macchia o di un livido.

In mezzo a mille misteri, la politica nordcoreana non si ferma. Le due Coree hanno ripristinato la linea diretta di comunicazione in un nuovo segnale di riavvicinamento dopo la crisi dei rapporti dello scorso anno. Nel frattempo, Kim Jong Un ha definito le prossime manovre congiunte tra Stati Uniti e Corea del Sud “prove di guerra” per preparare “un attacco preventivo” contro il suo Paese.

I media nordcoreani hanno raccontato che Kim ha condannato con forza le esercitazioni in un incontro con i vertici militari nazionali accusando le “forze ostili” di intensificare “frenetiche e continue prove di guerra per rafforzare le loro capacità con l’obiettivo di un attacco preventivo contro la Repubblica popolare democratica di Corea”.

.
Sogni di diventare fotoreporter?
SCOPRI L'ACADEMY