Il Ciad, stato dell’Africa centrale, si trova da anni al centro di una delle crisi umanitarie più complesse del mondo.
Qui, nel bacino di un lago che si è ridotto del 90% a causa del cambiamento climatico, la popolazione lotta ogni giorno contro la fame, la sete e le malattie. Questa situazione, unita alla debolezza delle istituzioni e alla dilagante corruzione, rende gli abitanti della regione una preda facile per i terroristi Boko Haram. Dalla Nigeria, gli estremisti jihadisti attaccano i villaggi del Ciad, rapendo, uccidendo e arruolando persone che ormai non hanno nulla da perdere.
Le parole di Daniele Bellocchio e gli scatti di Marco Gualazzini, vincitore dell’ultima edizione del World Press Photo, ci raccontano una realtà tanto agghiacciante quanto sconosciuta, dando spazio anche alle storie dei sopravvissuti, dei pentiti e di chi ancora trova la forza per combattere.