ODISSONOM
The dark side of the economy
Testo e fotografie di Domenico Tattoli

Il lato oscuro dell’economia

Il seguente reportage è tratto dal libro Odissonom di Domenico Tattoli.

Dove un tempo la vita era normale, fatta di convivialità, di villaggi abitati e natura rigogliosa con erbe medicali e tanti animali, oggi tutto questo è stato sostituito da un inferno.

 

Le case crollano, la vegetazione e gli animali sono scomparsi, tutto è stato inghiottito da voragini aperte con le esplosioni nelle cave di carbone.

 

Il giorno e la notte non hanno più il loro tempo e quasi si fondono l’uno nell’altro in una esplosione di improbabili colori e odori. Qui non c’è più posto per la natura gravemente lacerata da una ferita che non si può rimarginare.

 

Sono oltre 100 le miniere legali e altrettante quelle illegali che bruciano ininterrottamente da decenni, liberando nell’aria incalcolabili quantità di monossido di carbonio rendendolo uno dei luoghi più inquinati del pianeta.

In tutto questo inferno la vita sembra che abbia raggiunto un proprio equilibrio, i bambini, che non conoscono quello che gli è stato scippato, accettano, nella loro ingenuità, uno stile di vita assurdo, vittime innocenti delle strategie economiche sconsiderate.

Gli anziani, che ben ricordano quello che hanno perso, vivono con un senso di rassegnazione.

 

Tra infanzie rubate e vite segnate , compromesse, il silenzio del mondo è assordante.

Questo racconto fotografico non ha la pretesa di denunciare, ma vuol solo far riflettere su cosa stiamo contribuendo a distruggere nel nome del benessere effimero, fatto di bisogni indotti, che costerà caro al nostro pianeta.

Testo e fotografie di Domenico Tattoli