Politica /

“Sono nella base aerea russa in Siria da dove partono gli attacchi contro il Califfato e i ribelli che combattono contro Assad”. Fausto Biloslavo, inviato de “Gli occhi della guerra”, è il primo giornalista italiano a mettere piede in una base russa in Siria. Contattato al telefono, ci racconta i primi momenti tra i militari inviati da Putin, il carico degli aerei per il lancio di aiuti umanitari in favore della popolazione siriana e le manovre in preparazione ai raid contro le basi del Califfato.

“Siamo sorvegliati dai militari di Mosca armati fino ai denti – dice – Gli elicotteri d’attacco controllano il perimetro della base. Quello che è impressionante – anticipa Biloslavo – è che i decolli e gli atterraggi dei caccia russi sono continui”. Vanno a bombardare degli obiettivi cruciali nella lotta allo Stato Islamico.

TRASPARENZA

Questo reportage è stato realizzato con il sostegno dei lettori. Qui di seguito tutte le ricevute delle spese sostenute dal reporter

Nel campo comunista di Goli Otok
SOSTIENI IL REPORTAGE
ALTRI EPISODI
Nel campo comunista di Goli Otok
SOSTIENI IL REPORTAGE