Afghanistan, un anno dopo

Afghanistan, un anno dopo

I talebani dicono di esser cambiati. Che sono disposti a dare maggior libertà al popolo afghano e alle sue donne. Ma è davvero così? Immagini di torture e lapidazioni continuano ad arrivare da quella terra martoriata. Ma cosa sta succedendo realmente in Afghanistan? Quali segni ha lasciato la presenza occidentale? Che cosa vuole oggi questo popolo?
Per capire tutto questo dobbiamo tornare in questa terra contesa macchiata dal sangue di tante, forse troppe, truppe e civili.

4984.5€
raccolti di 10000
33
giorni rimasti
49.8%
VOGLIO CONTRIBUIRE AL PROGETTO

Un anno fa eravamo là con il nostro reporter, Fausto Biloslavo, che nel suo reportage La guerra infinita ci ha raccontato le ferite di un Paese in guerra da più di quarant’anni. I talebani erano da poco tornati a Kabul ma era già chiaro che nulla era cambiato. Le donne lamentavano il trattamento che gli studenti del Corano riservavano loro. Ma non solo. Una volta tornati, i talebani sfoggiavano con orgoglio le basi italiane riconquistate e ricordavano come colpivano i nostro militari.

Oggi vogliamo tornare in Afghanistan per capire come funziona un regime islamico; per conoscere da vicino le riforme che stanno facendo i talebani; raccontare qual è la situazione delle donne e delle minoranze religiose dopo il ritorno al potere degli studenti del corano. E alla fine chiederci: potrà mai esserci la pace in questo martoriato Paese? E se sì: a che prezzo? E infine, cercheremo di rispondere all’annosa domanda: cosa rimane dell’Occidente in Afghanistan?

Come donare

Puoi pagare con carta di credito o Paypal cliccando il bottone Sostienici o tramite bonifico ai seguenti dati:

ASSOCIAZIONE PER LA PROMOZIONE DEL GIORNALISMO
BANCO BPM
IBAN: IT43L0503401633000000004244
CAUSALE: Reportage Afghanistan

 

I NOSTRI PRECEDENTI REPORTAGE DALL’AFGHANISTAN:

 

IL REPORTAGE VERRÀ REALIZZATO DADaniele Bellocchio

Nato a Lodi il 09/09/1989, giornalista pubblicista, laureato in Storia all’ Università degli Studi di Milano. Dal 2012 si occupa in modo costante di Africa, ha raccontato le principali crisi e guer

GUARDA TUTTI I SUOI LAVORI
IL REPORTAGE VERRÀ REALIZZATO DAMarco Gualazzini

Nato a Parma nel 1976, Marco Gualazzini ha iniziato la sua carriera come fotografo nel 2004, con il quotidiano locale della sua città natale, La Gazzetta di Parma. Nel corso degli anni, con il suo l

GUARDA TUTTI I SUOI LAVORI

4984.5€
raccolti di 10000
33
giorni rimasti
49.8%
VOGLIO CONTRIBUIRE AL PROGETTO