Afghanistan goodbye

Afghanistan goodbye

Mentre le truppe alleate si preparano al ritiro e la popolazione si accinge a eleggere il nuovo presidente, molti civili sono in fuga dal Paese. Noi vogliamo raccontare le loro storie, e anche le storie dei nostri soldati che hanno combattuto e sono caduti durante il sanguinoso conflitto

4051€
raccolti di 4000

funding terminato
101.3%

Fausto Biloslavo partirà per l’Afghanistan ad aprile in concomitanza con il ritiro delle truppe alleate e delle elezioni presidenziali. Da lì, ci aiuterà a capire cosa resta dell’Italia nel disgraziato paese al crocevia dell’Asia, che fine hanno fatto i nostri soldi ed i progetti a favore del popolo afghano.  Afghanistan goodbye tornerà sui fronti più esposti, dai nomi esotici come Bala Murghab o Farah, dove sono caduti oltre 50 soldati italiani. Racconterà la storia dei civili che se possono permetterselo già fuggono dal paese, mentre chi resta confida in Allah. E risponderà alle domande di molti: torneranno i talebani, ne è valsa la pena, abbiamo vinto o perso?

IL REPORTAGE VERRÀ REALIZZATO DAFausto Biloslavo

Girare il mondo, sbarcare il lunario scrivendo articoli e la ricerca dell’avventura hanno spinto Fausto Biloslavo a diventare giornalista di guerra. Classe 1961, il suo battesimo del fuoco è un

GUARDA TUTTI I SUOI LAVORI

4051€
raccolti di 4000

funding terminato
101.3%