Ursula von der Leyen rimedia al disastro epocale causato da Christine Lagarde. “Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus – ha sottolineato in conferenza stampa poco fa von der Leyen –  l’Europa è pronta a dare massima flessibilità sugli aiuti di Stato e all’interno del Patto di stabilità, ma ogni misura per essere efficace deve essere coordinata dall’Unione europea“. Un messaggio diretto anche all’Italia: “Siamo tutti italiani – ha aggiunto – siamo pronti ad aiutare l’Italia per qualsiasi cosa necessaria, sappiamo che ha bisogno di aiuto. Vogliamo aiutare la gente, le autorità, perché aiutare l’Italia vuol dire aiutare l’Europa”. Soprattutto perché la Germania ha già pronto un bazooka da 550 miliardi.

Come riporta IlSole24Ore, quello illustrato dalla presidente della Commissione europea è un pacchetto ampio di misure atte a fronteggiare l’emergenza coronavirus e la crisi economica. Tra le altre cose, l’esecutivo comunitario è pronto a suggerire al Consiglio l’uso della “clausola di crisi generale”, vale a dire una norma del Patto di Stabilità che consente a un Paese membro di deviare dagli impegni di bilancio assunti in precedenza. Bruxelles garantirà anche otto miliardi di garanzie comunitarie a 100mila imprese.

La reazione di Piazza Affari alle parole di von der Leyen

Dopo le parole della presidente della Commissione europea, la Borsa di Milano ha raggiunto un guadagno del 17% annullando temporaneamente il crollo di ieri, il peggiore nella storia moderna di Piazza Affari. Per Bper e Banco Bpm guadagni sopra i 20 punti percentuali. Come sottolinea l’Ansa, le parole di Ursula von der Leyen rimediano al disastro provocato ieri da Christine Lagarde: frena lo spread tra Btp e Bund che scende a 218 punti base, con il rendimento del decennale italiano all’1,57%. A Piazza Affari svettano Poste (+23%) e Recordati (+21%). Tra le banche avanzano Ubi e Banco Bpm (+17%), Intesa (+13%) e Unicredit (+12%). Bene anche il comparto dell’automotive con Fca (10,3%), Ferrari (+11,5%), Pirelli (+17,6%). In luce anche il comparto dell’energia con Eni (+14,1%), Saipem (+14,8%) e Tenaris (+10,7%).

Presentando in conferenza stampa a Bruxelles il pacchetto di misure economiche approvato dall’esecutivo Ue insieme ai vicepresidenti Valdis Dombrovskis e Margrethe Vestager, Ursula von der Leyen ha rassicurato i mercati: “Voglio essere molto chiara: il mercato unico deve funzionare. Non va bene quando gli Stati prendono decisioni unilaterali, perché causano un effetto domino e impediscono che gli ospedali e il personale sanitario li ricevano”.

Ue, stop ai vincoli di bilancio

Sospensione temporanea dei vincoli di bilancio e l’esclusione dal computo del deficit della totalità delle spese necessarie ad affrontare le conseguenze della pandemia da coronavirus. Come anticipato ieri, nel pacchetto di misure presentato oggi c’è anche l’applicazione di una clausola prevista dal patto di stabilità, riportata nelle “Specifications on the implementation of the Stability and Growth Pact” dell’estate del 2016. Tale clausola prevede che “in caso di eventi eccezionali al di fuori del controllo dello Stato membro e che abbiano un impatto consistente sulla posizione finanziaria, oppure in periodi di grave recessione per l’Eurozona o l’Ue, gli Stati membri possono deviare temporaneamente dal percorso di aggiustamento verso l’obiettivo di medio termine sotteso dai parametri per il saldo strutturale e per la spesa, a condizione che questo non metta in pericolo la sostenibilità del bilancio nel medio termine”.

Come spiega IlSole24Ore, inoltre, l’esecutivo comunitario ha ricordato che il Patto di Stabilità permette spesa pubblica eccezionale per far fronte a “eventi inusuali”.

Nel campo comunista di Goli Otok
SOSTIENI IL REPORTAGE