La geopolitica della corsa allo spazio
LEGGI IL MAGAZINE IN INGLESE

Servitore del Popolo“, il partito del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, è entrato a far parte dei liberali europei dell’Alde, il gruppo presente all’Europarlamento. L’annuncio ufficiale è arrivato durante il congresso in corso a Dublino. All’incontro, tra l’altro, come ha sottolineato l’Ansa, partecipa anche una delegazione di +Europa, guidata dal segretario Benedetto Della Vedova e composta da Anita Bernacchia, Elena Buratti, Gianfranco Dell’Alba, Francesco Franco, Desideria Mini, Nicoletta Parisi e Michele Usuelli.

Nel corso dei lavori (da giovedì 2 giugno a sabato 4 giugno), che, come detto, vedranno fra l’altro l’adesione all’Alde del partito di Zelenski “Servire il Popolo”, saranno discusse e votate diverse mozioni, fra cui le tre presentate da +Europa su forze armate comuni europee, politica dell’immigrazione e la promozione di coltivazioni biotecnologiche in agricoltura per far fronte alla crisi alimentare.



La svolta del partito di Zelensky

Prima di spiegare nel dettaglio che cos’è l’Alde è importante soffermarci sul famigerato “partito di Zelensky“. Che tipo di partito è? Qual è, a grandi linee, la sua storia? “Servitore del Popolo” è stato fondato nel 2017 da Zelensky e Ivan Bakanov, amico d’infanzia dell’attuale presidente ucraino, nonché direttore dei servizi segreti ucraini dal 2019.

Il partito ha visto la luce in seguito all’enorme successo conseguita dalla serie tv “Servitore del Popolo”, dalla quale non a caso prende il nome. La trama è semplice: un professore di un liceo (interpretato da Zelensky, attore e comico prima di essere un politico) decide di intraprendere la strada per diventare presidente del suo Paese. Spoiler: alla fine vincerà le elezioni, proprio come qualche mese dopo avrebbe fatto il vero Zelensky nella vita reale.

Nel marzo 2019, Zelensky si presenta alle elezioni presidenziali ucraine e viene eletto con il 73% delle preferenze al secondo turno. Il suo partito conquista la maggioranza dei seggi nelle elezioni parlamentari dello stesso anno. In seguito alla guerra in Ucraina, e secondo alcuni sondaggi, pare che il 72% degli ucraini sarebbe pronto a votare – o rivotare – il partito di Zelensky.

Che cos’è l’Alde

Servitore del Popolo è dunque finito nell’Alde. Il Partito dell’Alleanza dei Liberali e dei Democratici per l’Europa (appunto, ALDE) è un partito politico europeo. È nato nato nel 1976 con il nome di Federazione dei Partiti Liberali e Democratici della Comunità Europea, presto diventato, nel 1986, Federazione dei Partiti Liberali, Democratici e Riformatori della Comunità Europea. Nel 1993 il gruppo ha cambiato di nuovo nome, diventandoPartito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformatori (ELDR), fino alla nuova modifica avvenuta nel 2012.

Riunisce una settantina di partiti di vari Stati europei, appartenenti o meno all’Unione europea. Questi, pur avendo differenti collocazioni politiche, spaziando dal centro al centrodestra, passando per il centrosinistra, hanno un minimo comun denominatore: seguono tutti ideali liberali e liberaldemocratici. Per quanto riguarda l’Italia, al momento l’Alde ospita +Europa e Radicali. Al Parlamento europeo forma, assieme al Partito Democratico Europeo e ad altre formazioni, il gruppo Renew Europe. Il partito di Zelensky troverà spazio, dunque, proprio all’interno dell’Alde, dove incontrerà altre due formazioni ucraine: il Partito Europeo dell’Ucraina e Golos.

Dacci ancora un minuto del tuo tempo!

Se l’articolo che hai appena letto ti è piaciuto, domandati: se non l’avessi letto qui, avrei potuto leggerlo altrove? Se non ci fosse InsideOver, quante guerre dimenticate dai media rimarrebbero tali? Quante riflessioni sul mondo che ti circonda non potresti fare? Lavoriamo tutti i giorni per fornirti reportage e approfondimenti di qualità in maniera totalmente gratuita. Ma il tipo di giornalismo che facciamo è tutt’altro che “a buon mercato”. Se pensi che valga la pena di incoraggiarci e sostenerci, fallo ora.