VUOI FARE UN'INCHIESTA? REALIZZALA CON NOI

Gira che ti rigira gli analisti tornano sempre lì: a Vladimir Putin. Così le elezioni presidenziali in America arrivano fino a Mosca. O, meglio: Mosca arriva fino a Washington.Così The Atlantic: “È ufficiale: Hillary Clinton corre contro Vladimir Putin“. Donald Trump – secondo il quotidiano americano – sarebbe de facto “un agente del presidente russo, un dittatore cresciuto nel Kgb che vuole ricostruire l’impero sovietico”. Non continuiamo nella traduzione della descrizione di Putin. Sarebbe troppo imbarazzante.Sostanzialmente, Putin e Trump sarebbero d’accordo sulle peggio cose: gli interessi geostrategici, la critica alla democrazia americana, l’idea di “forza che solitamente viene associata ai dittatori”. In pratica, per The Atlantic, Putin e Trump sarebbero la reincarnazione di Adolf Hitler e Benito Mussolini. Un disastro per il mondo, insomma.E poi c’è la profezia di The Atlantic: nel caso in cui Trump dovesse essere eletto, “assisteremmo a un’ondata di instabilità globale”.  Il peggio del peggio, insomma. Un po’ come per il Brexit, gli scenari sono i peggiori. Un mese fa si diceva, in seguito all’uscita della Gran Bretagna dall’Europa, avremmo assistito al peggio. La realtà però è stata un’altra, come ha scritto Marcello Foa: “Se si esamina l’andamento delle Borse degli ultimi giorni emerge che i due listini ad aver retto meglio sono quello di Zurigo e proprio quello di Londra, che ha già recuperato le perdite”. E questo a fine giugno, quindi pochi giorni dopo il referendum inglese.Lo scenario apocalittico di The Atlantic è il seguente: “Se Trump dovesse essere eletto presidente, assisteremo alla fine dell’ordine internazionale nato dopo la Seconda Guerra Mondiale. Darà la possibilità ai dittatori, primo tra tutti il suo alleato Putin, di fare i propri interessi”.Ma ne siamo proprio sicuri?

Dacci ancora un minuto del tuo tempo!

Se l’articolo che hai appena letto ti è piaciuto, domandati: se non l’avessi letto qui, avrei potuto leggerlo altrove? Se non ci fosse InsideOver, quante guerre dimenticate dai media rimarrebbero tali? Quante riflessioni sul mondo che ti circonda non potresti fare? Lavoriamo tutti i giorni per fornirti reportage e approfondimenti di qualità in maniera totalmente gratuita. Ma il tipo di giornalismo che facciamo è tutt’altro che “a buon mercato”. Se pensi che valga la pena di incoraggiarci e sostenerci, fallo ora.