Vuoi diventare giornalista d'inchiesta?
ULTIMI POSTI

Il cosmodromo Vostochny nella regione di Amur, in Russia, è pronto per il primo lancio di un razzo. È quanto ha dichiarato il vice primo ministro Dmitry Rogozin durante un congresso della Russian Engineering Union ripreso dall’agenzia Tass.

Il vice primo ministro ha affermato che la commissione statale ha stabilito come data del primo lancio, le 05:01 (ora di Mosca) del prossimo 27 aprile. Il razzo vettore Soyuz-2.1a metterà in orbita i satelliti Aist-2D e Mikhailo Lomonosov, così come il nanosatellite Samsat-218.

La costruzione del centro di lancio spaziale Vostochny nella regione di Amur ha avuto inizio nel 2012. Occupa una superficie di circa 700 km quadrati. Realizzate due rampe di lancio, l’aerodromo, gli impianti per la produzione di carburanti, 115 km di strade e 125 km di ferrovie. È destinato a diventare il primo impianto per i lanci spaziali civili russi, garantendo un accesso su vasta scala del paese verso lo spazio esterno e riducendo la dipendenza dal centro di Baikonur in Kazakistan. Il Cosmodromo dovrebbe raggiungere la sua piena capacità nel 2018, quando  effettuerà almeno 5 lanci. A partire dal 2020, potrebbe effettuare fino a venti lanci supportando così il programma spaziale federale e quello commerciale.

Dacci ancora un minuto del tuo tempo!

Se l’articolo che hai appena letto ti è piaciuto, domandati: se non l’avessi letto qui, avrei potuto leggerlo altrove? Se non ci fosse InsideOver, quante guerre dimenticate dai media rimarrebbero tali? Quante riflessioni sul mondo che ti circonda non potresti fare? Lavoriamo tutti i giorni per fornirti reportage e approfondimenti di qualità in maniera totalmente gratuita. Ma il tipo di giornalismo che facciamo è tutt’altro che “a buon mercato”. Se pensi che valga la pena di incoraggiarci e sostenerci, fallo ora.