Diventa fotoreporter IMPARA DAI PROFESSIONISTI

Dopo aver dimostrato la propria potenza a “ovest” la Russia rivolge lo sguardo ad est: l’esercitazione “Vostok” sarà il più grande dalla Guerra fredda, si svolgerà in Siberia e coinvolgerà 300mila soldati, mille tra aerei e elicotteri e 36mila mezzi corazzati e leggeri. 

All’esercitazione che sta preparando il Cremlino – la più grande degli ultimi 37 anni – prenderanno parte anche forze cinesi e mongole, che interverranno con carri armati e truppe terrestri, e contribuiranno a rendere Vostok 2018 la più grande esercitazione militare russa dell’ultimo mezzo secolo. Dopo “Zapad” che significa senza giri di parole “Occidente“, il colosso russo, nazione mastodontica che copre 11 fusi orari, schiererà le proprie forze armate ad est. Entrambe le esercitazioni si tengono ogni 4 anni, ma l’incremento annuale delle forze e degli investimenti in difesa dimostra ad ogni appuntamento la crescente potenza militare che Mosca tiene in serbo per un conflitto su vasta scala.

Secondo quanto riportato dall’agenzia d’informazione russa Tass, Vostok 2018 si annuncia essere una dimostrazione di forza davvero imponente. Zapad 2017, che aveva visto la partecipazione di truppe russe e bielorusse, era stata una delle più grandi esercitazione della Federazione fino ad allora, coinvolgendo circa 100mila soldati. Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha dichiarato che in questa occasione prenderanno parte alle manovre “circa 300mila soldati, oltre mille aerei, elicotteri e droni, fino a 80 navi, da combattimento e logistiche e fino a 36mila carri armati, autoblindo e altri veicoli”.

Ma gli analisti avanzano dei dubbi sui numeri annunciati dai russi, ricordando che spesso le forze realmente coinvolte sono sensibilmente inferiori, e ritenendo che Zapad avrebbe coinvolto non più di 15mila soldati,ben distanti quindi dai 100mila pubblicizzati. Alle manovre prenderà parte anche l’Esercito Popolare di Liberazione cinese, secondo quanto riportato anche dal South China Morning Post di Hong Kong, che parla di 3.500 soldati e 30 velivoli che prenderanno parte alle esercitazioni nella regione russa Trans-Baikal, al confine con Cina e Mongolia. Mezzi cinesi, come carri armati Type 99 cinesi e cingolati per il trasporto della fanteria Type 86, sono già stati fotografati su vagoni ferroviari diretti in Russia.

Vostok 2018 si svolgerà dall’11 al 17 settembre nei distretti orientali della regione sopracitata. La componente navale invece, opererà nel Mare di Okhotsk, nel Mare di Bering e nel Mar del Giappone. Non è stato fornito alcun numero sulla partecipazione della Mongolia, che però prenderà parte alle manovre con una rappresentanza delle proprie forze armate.

.
Sogni di diventare fotoreporter?
SCOPRI L'ACADEMY