SOGNI DI DIVENTARE FOTOREPORTER?
FALLO CON NOI

Sarà un generale dell’Aeronautica degli Stati Uniti il prossimo comandante supremo della Nato in Europa. Il generale Tod Daniel Wolters, attuale comandante della forza aera americana in Europa e Africa, e comandante alleato alla base di Ramstein, in Germania, è stato scelto per ricoprire il ruolo di Saceur – Supreme Allied Commander Europe– responsabile di tutte le operazioni militari della Nato.

Attualmente il compito è affidato al Generale dell’Us Army Curtis M. Scaparrotti. La nomina del generale statunitense è stata comunicata oggi, dopo l’approvazione del Consiglio del Nord Atlantico, l’organo decisionale politico della Nato. Una volta completate le procedure nazionali per la conferma, il generale Wolters prenderà possesso della carica subentrando al suo predecessore dell’Esercito.

Nato 1960, con 5.000 ore di volo sui caccia F-15C e sul caccia da superiorità aerea F-22,  il Generale Wolters, nome di battaglia “Magoo” (in onore del celebre cartone animato della Upa), ha combattuto in Iraq e in Afghanistan, durante le operazioni Desert Storm, Southern Watch, Iraqi Freedom e Enduring Freedom. Il generale è anche abilitato al volo sul celebre A-10 “Thunderbolt “, i leggendari “facoceri” dell’Air Force.

Alla base di Ramstein era responsabile della difesa aerea e missilistica di 29 nazioni membri dell’Alleanza Nato, oltre a controllare la forza aera americana e le sue operazioni su un raggio di 19 milioni di miglia quadrate comprendi l’aera dell’Europa continentale, Africa, parte dell’Asia e tutto Medio Oriente, oltre alle operazione che si svolgono sull’Oceano Artico, parte dell’Atlantico e sull’Oceano Indiano.

Questa decisione porta a capo delle operazioni dell’Alleanza Atlantica il quarto uomo della forza azzurra statunitense da quando è stata creata la carica, sempre presieduta da ufficiali di alto rango delle Forze armate statunitensi data la preminenza dell’impegno americano all’interno della Nato. Il primo fu il Generale Dwight D.”Ike” Eisenhower ( poi presidente degli Stati Uniti), comandante in capo delle forze Usa durante l’invasione dell’Europa e comandante in capo durante lo sbarco in Normandia.

Al comandante in capo della Nato presso il Quartier generale supremo delle potenze alleate in Europa (Shape) spetta la responsabilità di pianificare, coordinare e comandare tutte le attività dell’Alleanza nelle operazioni che prevedono il suo coinvolgimento sul suolo europeo, e nelle operazioni che convivono i contingenti Nato nel resto nel mondo.

Secondo quanto riportato dalla Cnn la nomina è arrivata dal presidente Donald Trump, che ha comunicato al generale Wolters il suo prossimo e importante compito. La cerimonia di insediamento si terrà al quartier generale di Mons, in Belgio, la prossima primavera.