Il festival indiano che celebra la dea bambina

La storia racconta che nel tredicesimo secolo, dei capi delle tribù locali trovarono una neonata che, giocando con le tigri, emetteva una luce propria. La portarono nel loro villaggio, le diedero il nome di Sammakka Saracca e, da allora, divenne la Dea della comunità. Oggi, a distanza di quasi mille anni, Sammakka è adorata da milioni di persone dell’India tribale.