SEO PER IL GIORNALISMO ENTRA NELLA NEWSROOM ACADEMY

La crisi economica dovuta alla pandemia di coronavirus non ha risparmiato nessuno. Un dato di fatto, questo, appurato dalla totalità dei Paesi venuti a contatto con gli effetti diretti (o derivati) del patogeno. L’emergenza del virus ha lasciato anche un riflesso sui mercati e, soprattutto, sulle banche, per le quali pesano i grossi crediti che molti non potranno saldare. La situazione che si è creata rischia di diventare una vera e propria bomba per i mercati azionari, soprattutto quando ad entrare in crisi sono i colossi bancari che, come nel caso della Deutsche Bank, navigano già da anni a vista. Stando a quanto riportato da Business Insider, nel caso di Deutsche Bank sarebbero proprio gli utili attesi – in ribasso di oltre due terzi – a peggiorare ulteriormente il quadro della situazione.

Deutsche Bank trascina il comparto bancario…

I portavoce della Deutsche Bank si sono dichiarati soddisfatti delle proiezioni – considerando le perdite dei settori in questo primo trimestre del 2020 – benché i dati estratti dalle proiezioni non siano accurati a causa del clima di incertezza dei prossimi mesi. Tuttavia, l’annuncio della contrazione dei propri utili societari – abbinati ad un’erosione del capitale sociale della Deutsche Bank – non possono che non gettare più di un interrogativo sul futuro della totalità del comparto bancario.

… o rischia di trascinarlo nel baratro?

In questo scenario, dunque, Deutsche Bank rischia di diventare una bomba ad orologeria per i mercati finanziari, poiché un suo minimo scostamento al ribasso rispetto alle attese sarebbe potenzialmente in grado di ripercuotersi sui valori della borsa, generando un circolo vizioso. Considerando infatti l’elevato numero di titoli piazzati direttamente dalla società e dai suoi intermediari sul mercato, ecco che gli stessi investitori di mercato che si appoggiano al colosso bancario tedesco vengono messi a rischio proprio dal loro intermediario finanziario.

Un 2020 da incubo per Francoforte?

Secondo le attese della società quotata al Dax di Francoforte, gli utili attesi saranno comunque pari al 33% del risultato ottenuto lo scorso anno, il che permetterebbe di mantenere in territorio positivo i bilanci aziendali. Tuttavia, come già ampiamente sottolineato, le stime non sono mai state così aleatorie come in questo anno e le possibilità che i risultati siano peggiori delle attese non è assolutamente da escludere; con questo minimo scostamento potrebbe dunque ripercuotersi con un effetto domino anche sui mercati.

Dopo aver chiuso in malo modo il 2019 a seguito della scoperta di un giro di evasioni fiscali di suoi correntisti nel quale la banca non si sarebbe mossa nei tempi opportuni per denunciare il fatto, anche il 2020 sembra destinato a riservare molte sorprese negative per il gruppo bancario. Il rischio però questa volta non si limita alla sola Deutsche Bank, poiché un suo tracollo potrebbe avere gravi ripercussioni sui mercati azionari mondiali nonché sulla stessa Germania, anch’essa alle prese con la crisi del coronavirus.

Dacci ancora un minuto del tuo tempo!

Se l’articolo che hai appena letto ti è piaciuto, domandati: se non l’avessi letto qui, avrei potuto leggerlo altrove? Se non ci fosse InsideOver, quante guerre dimenticate dai media rimarrebbero tali? Quante riflessioni sul mondo che ti circonda non potresti fare? Lavoriamo tutti i giorni per fornirti reportage e approfondimenti di qualità in maniera totalmente gratuita. Ma il tipo di giornalismo che facciamo è tutt’altro che “a buon mercato”. Se pensi che valga la pena di incoraggiarci e sostenerci, fallo ora.