L'ombra americana su Kiev

Redazione

Leggi tutti i Dossier
5 Parti
Parte 1

L’ombra americana su Kiev

“Al momento in Ucraina non stanno vincendo né i russi né le forze di Kiev”. Questa è la frase che ripesiamo più spesso in questi giorni. Secondo le dichiarazioni dei portavoce dell’intelligence, degli esperti militari associati e accreditati, degli analisti e dei think tank sussidiari delle agenzie governative, la guerra – o le “operazioni militari […] Continua a leggere

Continua a leggere
Parte 2

I rischi globali della scommessa di Biden in Ucraina

Per l’amministrazione Biden la guerra in Ucraina assomiglia sempre di più a un’occasione. Una scommessa per assestare un colpo decisivo alle Russia. O meglio a Vladimir Putin. Man mano che i giorni di guerra si susseguivano Washington ha modificato il suo approccio al conflitto adottando una tattica sempre più assertiva. Una situazione che ha fatto […] Continua a leggere

Continua a leggere
Parte 3

Il ruolo dell’intelligence statunitense nella guerra in Ucraina

L’occhio degli Stati Uniti scruta l’Ucraina e la Russia da molto prima della guerra. Ma riducendo l’arco temporale agli ultimi mesi, già agli inizi dell’escalation, quando ancora tacevano le armi in Europa, Washington ha voluto far capire al resto del mondo di avere il pieno polso della situazione di quanto stava accadendo e stava per […] Continua a leggere

Continua a leggere
Parte 4

Chi gestisce il dossier ucraino a Washington

Il coinvolgimento di Washington nella guerra russo-ucraina parte da lontano e inizia ben prima dello scoppio del conflitto, avvenuto lo scorso 24 febbraio. Molti gli interessi in ballo per gli Stati Uniti: dalla possibilità di ridare vigore alla Nato, passando al rinsaldamento dei legami tra le due sponde dell’Atlantico, fino all’occasione di mettere alla prova […] Continua a leggere

Continua a leggere
Parte 5

Lo spettro dell’Afghanistan sull’Ucraina

In una terra di confine dell’Eurasia, perno che può garantire stabilità o produrre grave instabilità, lo spettro del passaggio in un’orbita ostile, vicina all’Occidente, incoraggia il Cremlino ad intervenire militarmente allo scopo di restaurare lo status quo. Non è una guerra, e neanche un’invasione, perché dalla dirigenza moscovita viene definita “operazione”. Penetrare nella capitale, acquisire […] Continua a leggere

Continua a leggere