TUTTI GLI ARTICOLI


Religioni /

L’Islam che non ti aspetti

Il Pakistan ha una popolazione di 210 milioni di abitanti, è il quinto Stato più popoloso al mondo ed è…

Guerra /

La guerra civile centrafricana

La Repubblica Centrafricana vive dal 2012 una cruenta guerra civile, che vede contrapposti i ribelli denominati “Seleka” alle milizie “Anti…

  • PARTE 1

    Le radici dell’odio

    Non appena si atterra nell'aeroporto di Mpoko, con le migliaia di profughi accampati lungo la pista, immediata è la percezione di essere sbarcati nel cuore della tenebra: "Bienvenue a Bangui!" recita un cartello con turistica riverenza o, forse, con irriverenza...

    Continua a leggere
  • PARTE 2

    Dialogo possibile?

    La pioggia colpisce con violenza la rossa terra della Repubblica Centrafricana. Gli oltre ventimila sfollati del campo profughi M'Poko cercano riparo nelle tende e sotto teli sdruciti, nelle strade i contingenti internazionali non smettono di pattugliare le vie della capitale...

    Continua a leggere
  • PARTE 3

    I contingenti internazionali

    Il tenente Contini dispiega una cartina dettagliata di Bangui. Intorno, 20 Alpini della Julia. Gli ordini e le spiegazioni su quella che sarà la missione che i soldati italiani stanno per intraprendere sono immediati e precisi.Una perlustrazione per i quartieri...

    Continua a leggere
  • PARTE 4

    La linea di fuoco

    "State per andare a Bambari? Che Dio vi assista". Il nome della città della Repubblica Centrafricana, divenuta la roccaforte della ribellione Seleka, è pronunciato per le vie della capitale Bangui con un timore assoluto, a tratti riverenziale.E' la linea del...

    Continua a leggere
Guerra /

In prima linea in Somalia

La Somalia è un paese importante per l’Italia, sia per il posizionamento nel corno d’Africa e sia per il suo…

  • PARTE 1

    Frontline Mogadiscio

    "Salam Aleikum!", "Aleikum Salam"."La pace sia con voi!" "Su di voi la pace". Il funzionario aeroportuale ritira il passaporto, sfoglia le pagine con una lentezza melodrammatica, poi immerge il timbro nell'inchiostro e tatua il documento con la scritta ''Repubblica federale...

    Continua a leggere
  • PARTE 2

    Profughi di due guerre

    [youtube id="yeqMEzzLrgw"] Non è possibile sapere che rapporto Jami Fatah avesse con sua madre e quanto tempo abbia trascorso con lei e neppure quale fosse il loro legame e che attenzioni la donna avesse verso il figlio. Si può però...

    Continua a leggere
  • PARTE 3

    Donne in prima linea

    Una luce soffusa si diffonde sotto il tendone collocato al centro del cortile. Lì, ragazzi con camicie inamidate siedono ai tavolini dove sono appoggiate narghilè che bruciano tabacco aromatizzato. Le ragazze, col velo che incornicia il volto, a gruppi, chiacchierano...

    Continua a leggere
Migrazioni /

Dadaab: il più grande campo profughi al mondo

Il Dadaab è il più grande campo profughi al mondo, conta al suo interno qualcosa come 350mila abitanti, una città…

  • PARTE 1

    Dadaab, fuga verso la Somalia

    La prigionia: una parola ripetuta fino al logorio, figlia dello sconcerto, dello sconforto e del rancore. È lei l'ossessione delle centinaia di profughi che vivono nel Dadaab. Loro non sono cittadini e nemmeno rifugiati; si sono battezzati prigionieri della sopravvivenza: incarcerati...

    Continua a leggere
  • PARTE 2

    Dadaab, la radio che ferma i migranti

    Tre, due, uno: ''On Air''! La spia luminosa che segnala l'inizio della diretta radiofonica si accende,Maslah Abubakar si infila le cuffie con una teatralità da cerimoniale sacro, avvicina la bocca al microfono e poi, con una voce salmodiante e che...

    Continua a leggere
  • PARTE 3

    Nel campo profughi più grande al mondo

    Il caldo toglie il respiro, il caldo prosciuga la vita di ogni sua volontà e desiderio, il caldo incendia le sabbie, arde le nuvole e non da tregua. È lui il custode del più grande campo profughi al mondo: il Dadaab,...

    Continua a leggere
  • PARTE 4

    Cibo e acqua nel deserto: vita nel Dadaab

    Una spinta, un calcio e poi una frustata sulla schiena. Il fucile è a tracolla, la prepotenza nelle grida, il fiele negli occhi. Gli anfibi di uno dei soldati dell'esercito kenyota lasciano solchi geometrici e precisi nella sabbia, mentre compie il...

    Continua a leggere
Guerra, Terrorismo /

2016: l’inferno in Nigeria

La Nigeria è uno dei paesi dove il fondamentalismo islamico ha attecchito maggiormente, rappresentando uno degli Stati africani a maggior…

  • PARTE 1

    Le superstiti della scuola di Chibok

    Sono sedute nella biblioteca dell'American University a Yola, nord est della Nigeria. Quattro ragazze che parlano, si confidano, che hanno capelli raccolti, anelli, orecchini e sorrisi difficili da decifrare. Sono volti che a un primo sguardo appaiono rilassati e che...

    Continua a leggere
  • PARTE 2

    Nigeria 2016: L’inferno in terra

    La luce del sole nigeriano è abbacinante, trafigge lo sguardo e rende i colori di Maiduguri vacui e indistinti. Il cielo è bianco, la polvere delle strade pure. E in questo luogo di bagliori inclementi che tutto travolgono, che costringono...

    Continua a leggere
  • PARTE 3

    In fuga da Boko Haram

    Le immagini del racconto prendono vita nitidamente, come se l'incubo si stesse materializzando davanti a noi. I particolari della tragedia ci fanno sprofondare in un vortice di orrore, in cui veniamo trascinati, sempre più a fondo, in preda a un'angoscia...

    Continua a leggere
  • PARTE 4

    La capitale del Califfato d’Africa

    C'è una città, in Africa, dove l'ordine normale della storia è stato sovvertito, dove la vita trascorre in margine alla morte, dove si uccide in nome di Dio e dove si supplica anche la pietà in nome di Dio. È...

    Continua a leggere